Pro Loco di Pulsano

Una storia sontuosa, poetica, affascinante per grandi e piccoli – Giovedì 12 luglio

Kubo e la spada magica (Usa, 2016)

di Travis Knight

Genere: Animazione

Durata: 101 minuti

Ogni narrazione inizia con il più classico dei c’era una volta, promessa di eventi fuori dall’ordinario, come è in effetti la storia di Travis Knight, figlio del fondatore della Nike (sì, proprio quella delle scarpe da ginnastica!), che allo sport ha preferito l’arte, dedicandosi prima alla musica come rapper, salvo poi scoprirsi una vena d’animatore.

Così, ha lavorato a film come Coraline o ParaNorman, fino alla direzione di questo Kubo e la spada magica, accolto dal consenso unanime di pubblico e critica. Particolare da non trascurare: le pellicole in questione sono prodotte dalla Laika, lo studio che, nell’ottica d’espansione delle sue attività, la Nike ha comprato dall’animatore Will Winton, trasformandolo in una delle realtà più interessanti del settore. Storia americana per eccellenza, insomma, dove la “spintarella” favorita dalle attività paterne diventa occasione per scoprire un grande talento. Kubo e la spada magica rappresenta infatti davvero tutto quello che ci fa amare l’animazione: è sontuoso, poetico, affascinante nell’ambientazione orientale, avventuroso e un po’ magico, modernissimo nell’impatto spettacolare, ma con quel sapore un po’ retrò dato dall’uso della stop-motion (per i non addetti: pupazzi mossi un fotogramma alla volta, stile Nightmare Before Christmas, per capirsi).

Ed è un film sul piacere della narrazione: il giovane Kubo deve infatti ritrovare l’armatura paterna per sconfiggere l’odiato nemico e stregone Raiden, e perciò deve letteralmente far vivere una storia che ha sempre raccontato come leggenda da cantastorie. Un film insomma tanto incantevole per i giovani, che si perderanno con piacere nella forza delle sue immagini, quanto sofisticato per il pubblico adulto che cerca qualcosa di più. E Travis Knight intanto continua il suo percorso, il successo di Kubo infatti lo ha proiettato alla ribalta e a Natale lo troveremo a dirigere il nuovo film dei Transformers, Bumblebee, cui promette di portare lo stesso calore e senso della meraviglia dei suoi lavori animati. Da aspettare con fiducia!

Davide Di Giorgio