Pro Loco di Pulsano

Un incredibile intreccio tra sentimenti e istinto – Giovedì 19 luglio

Allied – Un’ombra nascosta (UK/Usa, 2016), di Robert Zemeckis

Titolo originale: Allied

Con Brad Pitt, Marion Cotillard, Jared Harris

Genere: Thriller

Durata: 124 minuti

Che lo amiate per i viaggi nel tempo di Marty McFly in Ritorno al futuro o per le avventure di Forrest Gump e Chi ha incastrato Roger Rabbit, il cinema di Robert Zemeckis resta il più raffinato racconto di esistenze in bilico del cinema moderno. Un po’ come accade al Philippe Petit di The Walk – per inciso uno dei suoi film più belli – che si muove precario sul filo steso tra le Torri Gemelle di New York, i protagonisti di Zemeckis sono sempre di fronte a scelte più grandi di loro, costretti a dibattersi fra gli estremi, tra la normalità e lo straordinario, tra bivi dell’esistenza che testimoniano la loro grandezza, ma anche l’ordinaria difficoltà del vivere. Lo stesso vale per Allied, che parte con tutti i crismi dell’avventura di spionaggio vecchio stile, un po’ alla Casablanca, per intenderci.

Proprio nella città del Marocco si incontrano infatti per una missione sotto copertura il comandante franco-canadese Max Vatan e l’agente Marianne Beausejour per eliminare l’ambasciatore tedesco. Siamo dopotutto nel pieno della Seconda Guerra Mondiale, gli equilibri del mondo sono – per l’appunto – compromessi e la lotta per la libertà passa anche per azioni all’estremo. Solo che tra i due protagonisti nasce l’amore e dopo la guerra arriva il momento in cui poter finalmente metter su famiglia. Ma è proprio qui che arriva il bivio più inaspettato, quello che stravolte le esistenze e costringe Vatan alla scelta più dura: il sospetto circa la lealtà della moglie. Cosa scegliere: le ragioni del cuore o quella di stato? La coppia glamour formata da Brad Pitt e Marion Cotillard favorisce l’intreccio di apparenza e sostanza che Zemeckis manipola nel cuore stesso dell’immagine e dei generi, con uno spy-movie che diventa love story, dove le simpatie dello spettatore sono messe continuamente alla prova in un intreccio raffinato e appassionante. Da non perdere!

Davide Di Giorgio