Pro Loco di Pulsano

A Segreti & Sapori il maestro Alessandro Stefanelli porta in scena i capolavori della musica classica

Una grande sorpresa attende il pubblico di Segreti & Sapori giovedì 9 agosto. Il Castello De Falconibus diventerà per l’occasione un suggestivo teatro in grado di accogliere due nomi d’eccellenza del panorama musicale classico: il Maestro Alessandro Stefanelli e il soprano Sara Intagliata. Il duo d’eccezione eseguirà arie e mélodies italiane e francesi di Duparc, Hahn, Tosti e Puccini.

Vincitrice del 70° Concorso “Comunità Europea” per giovani cantanti lirici, Sara Intagliata, soprano, nata a Taranto nel 1994, è stata allieva del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A.Belli”, frequentando masterclass con maestri quali Claudio Desderi, Edda Moser, Lella Cuberli, Enza Ferrari ed Amelia Felle.

Nel settembre 2017 debutta il ruolo di Frasquita in “Carmen” di G. Bizet per la 71esima stagione del Teatro Lirico Sperimentale sotto la direzione del maestro Laurent Campellone e la regia di Stefano Monti e per la stessa Istituzione, nel settembre 2016, canta nella prima esecuzione mondiale dell’opera contemporanea “Ehi Giò” di Vittorio Montalti, sotto la direzione del maestro Enrico Marocchini e la regia di Alessio Pizzech.

Nel dicembre 2017 debutta con i ruoli di Adele ed Ida in “Die Fledermaus” di Johan Strauss al Teatro Petruzzelli di Bari sotto la direzione del maestro Nir Kabaretti e la regia di Daniel Benoin.

Nel 2014 è stata Lauretta nel “Gianni Schicchi” di G. Puccini presso il Teatro Romano di Benevento diretto dal maestro Francesco Ivan Ciampa.

Sara Intagliata è inoltre vincitrice del secondo premio al 33esimo Concorso Lirico Internazionale Maria Caniglia e del primo premio assoluto al Concorso Lirico Internazionale Valerio Gentile, premiata del soprano Barbara Frittoli. Nell’anno 2016 frequenta i corsi dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” di Martina Franca perfezionandosi con vari artisti del panorama lirico mondiale.

Intraprende gli studi del canto lirico in giovanissima età perfezionandosi nella tecnica vocale e nell’interpretazione scenica sotto la guida del soprano Francesca Ruospo proseguendo poi contemporaneamente gli studi con il maestro Gioacchino Gitto.

Alessandro Stefanelli è pianista e Korrepetitor, attualmente membro del Bayerische Staatsoper Opernstudio di Monaco di Baviera dal settembre 2017.

Ha lavorato con alcuni dei più affermati direttori e cantanti nel campo dell’opera. Più recentemente ha accompagnato le masterclass di Brigitte Fassbaender, Anna Tomowa-Sintow, ed Edith Wiens ed ha tenuto importanti concerti in Germania. Nella stagione 2017-2018, Stefanelli ha avuto il piacere di lavorare affianco a Karsten Januschke nel dittico Der Diktator/Der Zebrochene Krug di Ernst Krenek e Viktor Ullman.

Prima della sua permanenza alla Bayerische Staatsoper, Alessandro è stato membro di FABBRICA, lo Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma nelle stagioni 2016-2017, dove ha avuto la possibilità di entrare in contatto con influenti direttori e cantanti come Roberto Abbado, Jesús López-Cobos, Donato Renzetti, Daniele Rustioni, Speranza Scappucci, Alessandro Corbelli, Vivica Genaux, Roberto Frontali, Patricia Racette, Marina Rebeka, Luca Salsi e Dolora Zajick.

Come pianista accompagnatore collabora con vari cantanti e strumentisti in recital e Liederabend in Italia, Germania, Austria. A settembre 2016 è stato invitato da Sylvia Sass ad essere il suo pianista per il 45° anniversario di carriera presso l’Istituto Italiano di Cultura di Budapest.

Nella stagione 2014-2015 è stato allievo dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” di Martina Franca e successivamente ha lavorato al Festival della Valle d’Itria come maestro collaboratore per la prima mondiale di Le Braci scritta da Marco Tutino e diretta da Francesco Cilluffo.

Ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Musica di Monopoli, allievo di Paola Bruni, Benedetto Lupo e Riccardo Panfili.

Inizio spettacolo ore 21.30, ingresso gratuito.