Pro Loco di Pulsano

Alice attraversa il confine tra adolescenza ed età adulta – Giovedì 10 agosto

Alice attraverso lo specchio (Usa/UK, 2016), di James Bobin
Titolo originale: Alice Through the Looking Glass
Con Mia Wasikowska, Johnny Depp, Helena Bonham Carter
Genere: Fantasy
Durata: 113 minuti

alicelocandinaIn principio fu Tim Burton a riportare sullo schermo l’Alice di Lewis Carroll, impegnata a salvarsi dalle meraviglie del Paese retto dalla crudele Regina Rossa, con l’aiuto del simpatico Cappellaio Matto. Sebbene non sia ricordato come una delle opere migliori dell’autore di Edward manidiforbice, il film ha comunque ottenuto un grosso successo, tanto da spianare la strada all’inevitabile seguito, coerentemente intitolato al secondo romanzo di Carroll, Attraverso lo specchio. Sono passati tre anni, Alice vede il suo posto nella compagnia paterna vacillare a causa del vendicativo ex spasimante lord Hamish Ascott e ritorna “Nel mondo fantastico”, fra i compagni d’avventura già noti e alcune novità. Resta inalterato il cast, ma cambia la regia, affidata a James Bobin che già bene aveva fatto con i film dei Muppet, e che impone un tono più lieve e meno inquietante, nel tentativo di esaltare la componente emotiva, un po’ depressa dall’apparato visivo del primo capitolo.

Il viaggio di Alice diventa così un’esplorazione di quel periodo della vita al confine tra l’adolescenza e l’età adulta, in cui ci si trova a dover scegliere tra la necessità di coltivare la propria curiosità e l’esigenza di conformarsi alle aspettative del mondo. Fulcro della narrazione diventa così il Tempo, interpretato dalla new entry Sacha Baron Cohen, e la corsa che compie la protagonista per alterarlo, nel tentativo di risolvere i problemi, salvo ingigantirli invece sempre più. La soluzione suggerita è quindi vivere il presente, accettare i propri sentimenti e non essere ossessionati dal passato o dal futuro. Dopotutto, ogni giorno è (quasi) sempre un buon noncompleanno!